Giunzione / Separazione

Giunzione e separazione di calettamenti a caldo

La giunzione e la separazione di calettamenti a caldo può essere eseguita con facilità per mezzo del riscaldamento a induzione. L'azione termica, che agisce in modo uniforme sulla parte esterna da congiungere (qui una cappa rotore), le consente di dilatarsi senza condizionare negativamente la giunzione, permettendo sia di creare sia di separare un calettamento a caldo. I cavi riscaldanti che sono avvolti intorno al pezzo esterno da congiungere e che sono collegati all'impianto di riscaldamento a induzione attraverso una speciale scatola di comando, costituiscono la bobina d'induzione. Il riscaldamento induttivo consente di riscaldare il pezzo da congiungere in modo omogeneo e preciso, senza che si verifichino surriscaldamenti parziali. La potenza del generatore per il riscaldamento a induzione è controllata attraverso una termocoppia, che impedisce che si superi la temperatura nominale impostata.

Descrizione dell'impianto:

Per il procedimento di riscaldamento a induzione per la giunzione o la separazione di calettamenti a caldo sono impiegati generatori mobili usati anche per altre tecniche, ad esempio per la brasatura o la tempra. Ciò consente di impostare un'uscita del cavo per il calettamento con riscaldamento a induzione e un'altra uscita del cavo per la brasatura. Si richiede unicamente un dispositivo di commutazione interno sull'uscita di potenza corrispondente.

L'impianto qui presentato del tipo eldec MFG 100 DA può essere equipaggiato con il tradizionale trasformatore coassiale o con l'aggiunta di un box di cavi, su cui possono essere collegati i cavi scaldanti necessari in base alle dimensioni del pezzo.